Quanto rende il Peer to Peer Lending?

Il P2P lending è ormai noto per essere una tipologia di investimento che permette di ottenere dei rendimenti interessanti se paragonato ad altri prodotti finanziari come obbligazioni e conti di deposito. Ma quanto rende effettivamente il peer to peer lending? E’ sicuro? quali sono i rischi? In questo articolo cercherò di dare una risposta a tutte queste domande ma procediamo con ordine….

Che cos’è il peer to peer lending?

Per p2p lending (peer-to-peer lending o social lending), si intende una tipologia di prestito erogato direttamente tra soggetti privati mediante l’utilizzo di piattaforme dette piattaforme di p2p lending.

Tali sistemi permettono di far incontrare soggetti alla ricerca di fondi ed investitori alla ricerca di rendimenti, senza passare attraverso il canale bancario tradizionale.

Come funziona il peer to peer lending?

Il suo principio di funzionamento è molto semplice: da un lato vi sono investitori retail o istituzionali che offrono denaro a privati o imprese alla ricerca di fondi. L’offerta di denaro viene remunerata ad un tasso di interesse che dovrebbe essere tanto più alto quanto più elevato è il rischio di default della controparte.

come funziona p2p lending

Le caratteristiche del peer to peer lending

Il peer to peer lending è uno strumento molto interessante principalmente per tre motivi:

Bassa correlazione con i mercati finanziari

La prima interessante caratteristica del P2P lending è la bassa correlazione dei rendimenti con altri prodotti finanziari. In questa tabella, realizzata da LendingMemo, possiamo notare nell’ultima colonna le percentuali di correlazione tra il P2P e i mercati finanziari. Notate inoltre come il mercato degli US bond è addirittura correlato negativamente rispetto al p2p.

correlazione p2p lending

Bassi tassi di default

La seconda caratteristica del p2p lending è legata al concetto di bassi tassi di default. Brismo, un data provider inglese, ha realizzato questo grafico che mette in relazione il rendimento lordo, netto e le perdite del mercato UK. come possiamo notare i tassi di perdita sono nell’intorno del 2%.

brismo p2p lending

Bassa volatilità

La terza caratteristica del Peer to Peer lending è la bassa volatilità dei rendimenti. Questo grafico, realizzato da Funding Circle, mostra proprio questo concetto. L’alternative lending offre rendimenti medi intorno al 7.5% con una deviazione standard pressoché inesistente. Ciò significa che i rendimenti sono facilmente prevedibili e costanti nel tempo.

volatilità p2p lending

Quanto rende il p2p lending?

Dopo aver chiarito le principali caratteristiche del p2p lending, voglio dimostrarvi quanto appena detto riportandovi le performance del mio portafoglio di peer to peer lending. Investo in oltre 20 piattaforme da circa 2 anni e ho accumulato un po’ di track record e come potete notare, ogni mese il rendimento è molto stabile intorno allo 0.9%.

performance p2p lending

Per quanto riguarda la qualità del portafoglio, vi riporto gli ultimi tre mesi per confermare la bassa percentuale di tassi di default. Ci tengo a precisare inoltre che questi default non sono perdite in quanto i processi di recupero sono ancora in essere e quindi il vero tasso di perdita è quasi nullo.

asset quality p2p lending

Conclusioni

Investire nel P2P lending può essere considerata una valida alternativa specialmente in momenti caratterizzati da bassi tassi di interesse offerti nei prodotti di finanza tradizionale. Tuttavia, è necessario aver compreso appieno la natura dello strumento ed i suoi rischi connessi. Vi consiglio di studiarlo molto bene prima di iniziare ad investire, magari leggendo anche qualche recensione che ho scritto per voi.

Informazioni su Daniele Forza 70 Articoli
Sono Daniele, fondatore di questo blog. Dal 2015 investo attivamente nelle piattaforme di P2P Lending e sono qui per raccontarvi la mia esperienza.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.