Bondora Portfolio Pro: come creare la migliore strategia di investimento

bondora portfolio pro

Bondora Portfolio Pro è una modalità di investimento di Bondora che ti consente di gestire in maniera automatica il tuo portafoglio di investimenti P2P. In questa guida imparerai ad impostare la migliore strategia di investimento che ti permetterà di massimizzare il tuo rendimento atteso cercando di minimizzare il rischio.

Rispetto a Portfolio Manager, Portfolio Pro è un sistema raccomandato per investitori che hanno una certa esperienza e che vogliono avere un maggiore controllo sul tipo di prestiti che vengono selezionati e acquistati.

Presta attenzione a non mischiare Bondora Portfolio Pro con Bondora Portfolio Manager in quanto le procedure non comunicano tra di loro e quindi rischieresti di trovarti alcuni prestiti acquistati due volte.

Sommario

Le impostazioni di Bondora Portfolio pro

Bondora Portfolio Pro ti consente di impostare le principali caratteristiche dei prestiti che andrai ad acquistare quali ad esempio la nazione di provenienza del debitore, il rating, la durata del prestito e così via. Ecco come si presenta la schermata delle impostazioni.

bondora portfolio pro impostazioni

Per poter impostare correttamente tutti i parametri ti consiglio di utilizzare i preziosi dati storici che ci vengono messi a disposizione dalla piattaforma.

Non preoccuparti se sei poco pratico, continua a leggere questa guida e imparerai a conoscere quali sono i principali indicatori che dovrai avere sotto controllo per creare una strategia perfetta.

Nazione

Il primo parametro da impostare è la nazione. Bondora eroga principalmente prestiti in tre aree geografiche: Estonia, Finlandia e Spagna anche se in realtà, la maggior parte dei prestiti sono emessi in Estonia.

bondora distribuzione area geografica

Ho rielaborato un po’ i dati statistici ed ho calcolato il tasso di default per anno e per area geografica per andare a vedere come si sta comportando Bondora nei vari paesi. Diciamo che i tassi di default osservati sono stati piuttosto alti, specie in Finlandia anche se nel corso del tempo si stanno piano piano riducendo.

bondora portfolio pro default rates

Per non appesantire troppo l’articolo con grafici e tabelle ho deciso di continuare l’analisi concentrandomi solo sui prestiti erogati in Estonia. Ciò non toglie che se sei interessato anche agli altri paesi puoi comunque utilizzare questa guida per capire quali sono i parametri da tenere in considerazione. Io ti consiglio di creare una strategia per ogni paese in modo tale da riuscire a catturare tutte le specificità di ogni area geografica.

Valutazione di Bondora

Il secondo parametro da impostare nella strategia è il rating. Bondora ha una scala che va da AA (rating buono) fino a HR (rating cattivo). Il rating dovrebbe esprimere il livello di rischiosità di un prestito. Ad ogni prestito presente in piattaforma, viene associato un rating (a partire dal 2013) e una probabilità di default a 1 anno. Osserviamo quindi cosa ci dicono i dati.

Probabilità di Default

Ho estratto la PD media dallo storico di Bondora filtrato per la sola country Estonia e ho tolto le ultime osservazioni per cui non abbiamo un anno di finestra temporale. Notiamo come all’aumentare della classe di rating, la PD media attesa aumenta. Inoltre possiamo notare come nel tempo anche la PD per ogni classe di rating sia aumentata. Ciò significa che il rischio all’interno della piattaforma è cresciuto. Abbiamo poi due anni anomali, il 2017 e 2018 in cui le classi di rating buone hanno delle PD altissime…

bondora rating default
Probabilità di Default Estonia

Vediamo ora i tassi di default sullo stesso perimetro di controparti. Il tasso di default è stato calcolato mettendo un flag di default sulle controparti che sono andate in default entro un anno dalla data di erogazione. In questo modo possiamo fare un confronto tra PD stimata dal modello e ciò che realmente è successo.

bondora tassi di default
Default Rate Estonia

Possiamo sostenere che le classi di rating buone sono sottostimate mentre quelle cattive sono sovrastimate. Inoltre sembra che l’ultimo anno stia andando piuttosto bene in quanto i default sono più contenuti rispetto al passato.

Chiudiamo questa analisi con l’osservazione dei tassi di interesse lordi sempre nello stesso perimetro di osservazioni e nella stessa country.

tasso di interesse bondora
Tasso di interesse lordo Estonia

Diciamo che se vogliamo ridurre il rischio, dobbiamo stare sulle classi di rating più buone ovvero AA e A. Al massimo possiamo includere la B se vogliamo rischiare un po’.

Durata del prestito

Il terzo parametro da impostare è la durata del finanziamento. Anche in questo caso ho voluto analizzare il tasso di default osservato tra i vari cluster ricostruiti di durata del finanziamento. I migliori prestiti sembra siano quelli entro i 12 mesi in quanto hanno un tasso di default più basso rispetto agli altri.

prestiti bondora durate

Interesse

Osserviamo infine il tasso di interesse con la medesima logica. Andare oltre il 15% ci si espone ad un alto rischio.

tassi bondora default

Esistono infine altre impostazioni minori da gestire correttamente ovvero:

Massimo investimento per persona

Con questa impostazione deciderai quanto allocare su ogni singolo debitore. Se imposti questo parametro più alto rispetto al parametro dimensione offerta, Bondora Portfolio Pro può fare più offerte per lo stesso prestito.

In questo caso, il tuo investimento viene suddiviso in più parti ed è possibile vendere le singole parti sul Mercato Secondario in varie tranches, piuttosto che l’intero prestito.

Dimensione offerta

Questo parametro ti permette di decidere l’ammontare di ogni singola nota. Ad esempio se imposti 1 euro dimensione offerta e 10 euro come massimo investimento per persona ti potresti ritrovare 10 prestiti da 1 euro relativi allo stesso debitore. Io tengo gli stessi parametri impostati allo stesso modo per non creare confusione.

Limite Portafoglio

Il limite del Portafoglio è l‘importo massimo investito all’interno del tuo portafoglio. Se hai intenzione di creare più strategie, ad esempio una per ogni country, dovresti impostare l’importo massimo che intendi allocare su ogni specifica country.

Saldo liquidità di riserva

L’importo impostato in questa sezione non verrà mai investito ma sarà sempre disponibile sul tuo conto Bondora. Diciamo che non ha molto senso tenere del capitale non investito all’interno della piattaforma e pertanto bisogna impostare al minimo questo parametro.

Riepilogo

Nella sezione Riepilogo di Bondora Portafolio Pro è possibile vedere in anteprima la distribuzione e la struttura della composizione del proprio portafoglio.

Quando si modificano le impostazioni, cambia anche l’anteprima in tempo reale. E’ chiaro che tenendo le impostazioni sulla fascia di rischio basso potremmo non riuscire ad investire tutto il capitale però possiamo essere certi di aver impostato una corretta strategia che ci espone ad un rischio medio-basso.

Conclusioni

Spero di averti dato qualche strumento in più per poter fare le tue analisi e le tue valutazioni nel mondo degli investimenti P2P. In questa guida abbiamo imparato a creare la migliore strategia a basso rischio e alto rendimento utilizzando lo strumento Bondora Portfolio Pro. Se vuoi iscriverti e provare la piattaforma, utilizza questo link che ti darà diritto ad ottenere 5€ di bonus.

Informazioni su Daniele Forza 88 Articoli
Sono Daniele, fondatore di questo blog. Dal 2015 investo attivamente nelle piattaforme di P2P Lending e sono qui per raccontarvi la mia esperienza.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.