Sotto l’albero: le 6 start-up innovative in cui investire

Natale è alle porte, le città, mosaici di luci e colori, si rivestono a festa per creare quell’atmosfera di calore e condivisione di cui noi tutti ci infatuiamo ogni anno come per magia. Eccolo, si riapre il sipario su un nuovo anno, altri 365 giorni che ci prepariamo a vivere carichi di speranze per un futuro migliore.

E se quest’anno ce lo regalassimo il futuro?

Keep ‘on movin, cantava Pino. Con il crowdfunding un futuro migliore per l’Italia possiamo davvero costruirlo, investendo in realtà fortemente innovative, interamente frutto della competenza e del genio di talenti italiani.

E allora, accanto a quel corso di yoga, a quel weekend fuori, a quel corso di specializzazione tanto desiderato,potremmo metterci un altro piccolo pacchetto da aprire. Potemmo metterci un investimento e perché no, un investimento in equity, nel capitale di rischio di una start-up innovativa o PMI innovativa.

Le 6 start-up innovative da mettere sotto l’albero:

Maxtrino Srl

images

Maxtrino è il primo software che si propone di agevolare l’attività di rendicontazione contabile di Aziende, Pubbliche Amministrazioni e Commercialisti tramite  la registrazione e l’archiviazione, automatica e digitale, di fatture passive in pochi secondi, senza doversi preoccupare di cambiare il programma di contabilità utilizzato.

L’azienda, con sede a Cagliari, nasce dall’intraprendenza di Romano Fiaschetti e Alberto Scanu e ha come mission eliminare il cartaceo dalle aziende. Nel lungo termine la strategia punta alla realizzazione di pacchetti all-inclusive in grado di interfacciarsi con i più diffusi gestionali al fine di rendere maggiormente efficiente l’attività di rendicontazione, impiegando il minor tempo e quindi le minori risorse possibili.

L’offerta di capitale di rischio, presente sul portale StarsUp, oscilla tra un minimo di 175.000€ e un massimo di 350.000€. La raccolta sarà considerata chiusa con successo al raggiungimento del budget minimo.Scadenza: 18 Maggio 2016.

Enki Stove Srl

timthumb

Sempre sul portale StarsUp si colloca l’offerta di Enki Stove, start-up premiata come Miglior Tecnologia Pirolitica al Biochar Contest organizzato dal CNR per Expo.

Il guizzo di due giovani studenti fuori sede, costretti a far fronte a lunghi e rigidi inverni pisani senza che il trade-off quotidiano diventasse “riscaldamento versus spesa”, si è trasformato in un progetto imprenditoriale che coniuga stile ed eccellenza tecnica del Made in Italy con il rispetto dell’ambiente. Il “Sistema pirolitico a fiamma toroidale” è la tecnologia alla base dei prodotti di Enki Stove, si tratta di un sistema che sfrutta la pirolisi a bassa pressione per trasformare qualsiasi biomassa (legno, avanzi di cibo, gusci ecc.) in gas, energia pulita a costo zero.

Il primo prodotto in commercio è EnKi Stove® Wild, un fornello leggero e compatto alimentato da biomasse che permette di cucinare ovunque ci si trovi, con un impatto sull’ambiente praticamente nullo, ma che offre anche la possibilità di ricaricare, grazie all’installazione di un potente pannello solare che alimenta il fornello, i nostri dispositivi elettronici come smartphone, tablet e pc.

Per completare la gamma di prodotti da realizzare e convincere le persone che è possibile produrre energia senza inquinare, soprattutto a costi notevolmente ridotti, il team ha stabilito un obiettivo di raccolta pari a 240.000€. L’offerta sarà considerata chiusa con successo anche al raggiungimento del budget minimo pari a 120.000€. Scadenza: 30 Marzo 2016.

ME Scooter

me-scooter-elettrico-italiano-702x320

Giovani, bresciani ed imprenditori sono i fondatori di Me Group e ideatori di ME Scooter, primo scooter elettrico realizzato in SMC (Sheet Moulding Compound), composto di resine brevettato dalla società che rende il telaio del mezzo resistente, elastico e leggero per una esperienza di guida totalmente nuova.

Il concept del prodotto rispecchia pienamente le esigenze di una civiltà sempre più in movimento, movimento che necessita di essere fluido, etico e sostenibile. Me Scooter gode di caratteristiche che permettono, a chiunque e per qualsiasi esigenza, di spostarsi in grandi centri urbani così come in piccoli centri abitati.

Me scooter è disegnato, prodotto ed assemblato completamente in Italia, caratterizzato da un design morbido e altamente personalizzabile. Completano la proposta di valore un significativo impatto positivo sull’ambiente, essendo il mezzo alimentato completamente ad energia elettrica.

La società nasce nel 2013, sono soci fondatori la Scalvenzi Società Cooperativa, la Rossa – Agenzia di Comunicazione e la Vehicle Engineering & Design. Attualmente la campagna di equity su Tip Ventures mira a raccogliere il 20% del capitale sociale, con un budget obiettivo di 300.000€. L’investimento minimo è di 1.200€. Scadenza: 6 Gennaio 2016.

IT-Change S.r.l.

10686738_685766634848725_7029658675621947616_nIl settore è quello dell’ITC, le menti lodevolmente italiane. IT-Change è una software house che propone nuove soluzioni per la gestione dei dati aziendali.La proposta di IT-Change è rivoluzionare le metodologie di lavoro, senza però intervenire sui processi e sulle routine lavorative.

Il primo prodotto presentato al mercato è IT-TIDY, software che si integra con i fogli di lavoro Excel. Mentre nel modello operativo tradizionale lo scambio di file avviene tramite email o condivisione di cartelle in rete, con questo tool si avrà la possibilità di costruire database “liquidi”, tramite la trasfusione di tutti i dati di un comparto aziendale (es. Magazzino) in un unico database, fruibile a tutte le posizioni di quella specifica funzione in tempo reale.  Tutte le modifiche riportate ai dati dai vari operatori sono tracciabili, con la possibilità di recuperare lo storico delle modifiche e di tracciare l’autore di specifiche modifiche e/o integrazioni.

Nel portafoglio clienti la società vanta già alcuni big come ENI, ENGIE e UBIS (Unicredit Business Integrated Solutions.)

La campagna di equity è attualmente attiva sulla piattaforma We Are Starting con un budget obiettivo pari a 120.000€. Con un investimento almeno pari a 15.000€, si acquisteranno anche 5 licenze del prodotto a costo zero per un anno. Scadenza: 30 Dicembre 2015.

Abile

abile-01E’ UMUVE srl la giovane realtà imprenditoriale marchigiana ideatrice di Abile, piattaforma di logistica integrata che si rivolge sia clienti business (manifatturieri del settore arredo, piattaforme di e-commerce ecc.) sia retail (privati che necessitano di traslochi o che acquistano su e-commerce) offrendo servizi in outsourcing.

 

Il modello di gestione avanzato presentato da Abile è in grado di rivoluzionare la logistica del comparto dell’arredo e dei complementi d’arredo. Il sistema integrato di attori regionali, specializzati per attività, consente a chiunque effettui acquisti on line di ottenere la consegna del bene direttamente e comodamente a casa. Tutti gli Hub regionali, rigorosamente selezionati sulla base di specifici criteri dall’azienda, sono coordinati da un unico operatore specializzato. Ogni servizio di logistica, anche su lunga distanza, viene spacchettato in più fasi gestite da più operatori nel proprio territorio, eliminando così costi di trasporto (sia a monte che a valle della catena produttiva) ed ottimizzando i tempi e volumi, con un più ampio margine di soddisfazione del cliente. Dal progetto-madre abile® derivano i diversi servizi e comparti operativi specializzati in cui si declina: Montabile®, Trasportabile®, Consegnabile®, Depositabile®, Traslocabile®.

Immaginate di acquistare quel tanto desiderato scaffale su Dalani senza dovervi preoccupare di come farlo arrivare integro al quarto piano, di come doverlo disimballare senza distruggerlo ancor prima di averlo montato e soprattutto di averlo montato: questa è la rivoluzione che apporta Abile.

La campagna presente sul portale Next Equity punta alla cessione di circa il 50% del capitale sociale, per un ammontare di 700.000€. Scadenza: 30 Dicembre 2015.

Synbiotec

12294653_972075676190384_4167082648608472658_n

Nata da uno spin-off dell’Università di Camerino, Synbiotec opera nel campo delle biotecnologie con la mission di migliorare qualità del cibo e dunque la salute dell’uomo, fornendo ai clienti ceppi batterici probiotici con i più alti livelli di qualità.

I probiotici sono organismi vivi che producono una serie di effetti positivi sulla salute dell’uomo e degli animali. Essi legandosi e vivendo in simbiosi con il nostro organismo, sono in grado di favorire e preservare una serie di equilibri fondamentali.

Vantaggio competitivo forte è la assoluta qualità dei prodotti offerti, Synbiotec è stata in grado di coniugare la ventennale esperienza di ricerca con le richieste dei partner commerciali, incontrando le esigenze degli stessi e iniziando solide collaborazioni. La raccolta di capitali è destinata all’ adeguamento della struttura commerciale, che si realizzerà principalmente tramite il completamento del laboratorio e il conseguente perfezionamento  della sezione produttiva.

Partecipa al capitale sociale, oltre l’Università di Camerino, anche la Banca Popolare di Ancona.

A differenza delle altre imprese, Synbiotec è una PMI innovativa. La sottoscrizione dell’offerta sarà possibile solo all’indomani della pubblicazione del nuovo regolamento Consob che disciplinerà anche l’estensione dell’equity crowdfunding alle piccole e medie imprese innovative.

La campagna di equity in fase di attivazione sulla piattaforma Next Equity  mira ad un obiettivo di raccolta pari a 1.000.226 €, il 35% del capitale sociale. Scadenza: 9 Marzo 2016.

Lucia Michela Daniele

Anno 1987, Dottoressa in Economia & Management, Musicista per genetica e Lettrice del Mondo. Il Crowdfunding entra nella sua vita grazie alla tesi di laurea magistrale, e si ostina a non abbandonarla. Appassionata di Startup e Business Strategy è fermamente convinta che la finanza alternativa possa contribuire fattivamente al rinvigorimento della nostra, da troppo tempo ormai, malata economia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *