La definizione di P2P lending

La definizione

Per peer-to-peer lending (p2p lending), si intende una tipologia di prestito personale erogato direttamente tra soggetti privati mediante l’utilizzo di piattaforme web. Tali sistemi permettono di far incontrare soggetti alla ricerca di fondi ed investitori alla ricerca di rendimenti alternativi, senza passare attraverso i canali tradizionali rappresentati da società finanziarie e banche.
La prima differenza sostanziale rispetto ai prestiti di tipo tradizionale è relativa al ruolo che l’intermediario ricopre nell’incontro tra domanda e offerta di fondi. Nei sistemi consolidati, l’intermediario è tipicamente un soggetto giuridico che si impegna nel raccogliere i capitali ed impiegarli a propria discrezione. Solitamente un istituto bancario o una società finanziaria decide di impiegare i fondi raccolti sulla base di proprie valutazioni sul merito creditizio. L’intermediario nel P2P lendinginvece, si occupa solo di mettere in contatto prenditori ed investitori di fondi attraverso la piattaforma, non facendosi carico in alcun modo dell’utilizzo delle somme. Sono gli utenti stessi che hanno piena disponibilità delle somme e possono decidere l’allocazione delle stesse in maniera del tutto autonoma. L’impresa di P2P lendingsi occupa esclusivamente di effettuare un’analisi finanziaria dei vari soggetti richiedenti e di assegnare loro un certo livello di rischio, sulla base della loro capacità finanziaria. In seguito, gli investitori possono decidere la modalità con cui allocare le proprie risorse, sulla base della durata del loro investimento e del tasso di rendimento che decidono di ottenere.

L’innovazione

La vera novità rispetto ai sistemi tradizionali di prestito al consumo riguarda la remunerazione del capitale investito, poiché le imprese di P2P lending non intervengono in alcun modo nell’assegnazione del capitale, i singoli utenti che hanno finanziato i vari richiedenti percepiscono l’intero ammontare della quota di interessi, che generalmente è la remunerazione delle banche e finanziarie. In altre parole, gli interessi passivi che il debitore deve pagare vengono trasferiti direttamente ai vari creditori che finanziano i richiedenti. Le web company di P2P lending sono imprese orientate al profitto: generano il proprio fatturato con una commissione percepita dai richiedenti al momento dell’erogazione del prestito e una commissione erogata dai prestatori per il servizio concesso.
In questo modo, grazie al meccanismo sopra citato, gli investimenti nel mercato dei prestiti tra privati sono, in linea teorica, più remunerativi rispetto a quelli che si possono effettuare nei mercati tradizionali.

L’iter di svolgimento

L’iter di svolgimento dell’operazione si può descrivere nel seguente modo: ad ogni richiedente, nel momento in cui effettua una domanda di prestito, viene assegnato un rating, un valore che rispecchia il suo livello di affidabilità in termini di solvibilità finanziaria, che solitamente viene indicato con una lettera dell’alfabeto (ogni piattaforma ha adottato il prorpio).
Non sussiste quindi ancora uno standard unico che permetta di confrontare il grado di rischio dei prestatori tra le varie piattaforme. In ogni caso, più il livello di rating è basso, maggiore sarà il tasso di interesse applicato al prestatore per compensare il suo rischio di insolvenza. Generalmente i prestiti vengono erogati ad un certo tasso, mediante il contributo di centinaia di prestatori, ognuno con una quota e un tasso specifico, calcolato come media ponderata dei tassi richiesti dai singoli prestatori. Il richiedente rimborserà il prestito con una rata mensile che verrà corrisposta ai prestatori secondo la quota capitale e la quota interessi spettante.

Lending Crowdfunding

Daniele Forza

Classe '82. Dopo aver conseguito una laurea triennale in economia di Internet ed una magistrale in finanza decide di perfezionare i suoi studi con un master in credit risk management. Appassionato di tecnologia e di finanza, fonda ItalianCrowdfunding.it per raccontare l'evoluzione del crowdfunding in Italia e nel mondo specializzandosi poi nell'area P2P lending.