CrowdFundMe sigla accordo con Directa SIM per creare il mercato secondario

Milano, 9 luglio 2018 – Crescono fatturato (+33% rispetto all’intero fatturato dell’anno 2017), capitale raccolto (5 milioni e 331mila euro, +63% sull’intero anno 2017) e volume di investimenti (2.211anche questo valore supera di quasi il 20% il volume di investimenti raccolti nell’intero anno 2017) per CrowdFundMe che nei primi sei mesi del 2018 si confermala prima piattaforma italiana di equity crowdfunding per numero di investitori (40% del totale nazionale del settore), di campagne portate a termine con successo (32, di cui due, ancora in corso, che hanno già superato l’obiettivo iniziale). Per la prima volta, la piattaforma distacca tutti i competitor per volume di capitali raccolti durante il 2018, superando di un milionedi euro il portale concorrente più vicino.

Nella prima metà del 2018, il portale fondato nel 2015 da Tommaso Baldissera Pacchetti, oltre al proprio sviluppo economico e di immagine presso la comunità finanziaria, ha ottenuto un numero di utenti registrati pari a 2,3 volte quelli dell’intero 2017 e un totale di utenti unici quotidiani raddoppiato rispetto all’anno precedente.

Da gennaio a oggi CrowdFundMe ha ospitato e lanciato aziende promettenti e all’ avanguardia, pronte a spiccare il volo sui mercati internazionali, da CleanB&B (gestione affitti brevi e case vacanza), che nel suo secondo round di crowdfunding ha raccolto 500mila euro in poche settimane, alla finestra intelligente Glass2Power, realizzata da uno spin-off dell’Università Bicocca di Milano che ha raccolto (anche in questo caso nel secondo round) €2.250.000 da 498 investitori: si tratta in entrambe i casi dei nuovi record italiani del settore (il volume di capitale raccolto supera di €1 milione i due record precedenti). E poi ancora InSilicoTrials, prima piattaforma mondiale per la simulazione online di test per farmaci (raccolta di circa 330mila euro) eUserbot (200mila euro),avanzato sistema di intelligenza artificiale per ottimizzare il rapporto tra aziende e consumatori: tutte case histories che confermano l’alta fiducia accordata dagli operatori finanziari, italiani ed esteri, alla piattaforma di equity crowdfunding che vanta un tasso di successo delle proprie campagne pari al 70%.

Da pochi giorni, inoltre,CrowdFundMe ha firmato un accordo di collaborazione con Directa SIM, prima SIM italiana per il trading online,per “rubricare” le quote degli investitori che parteciperanno alle operazioni di crowdfunding: il primo passo, pionieristico per l’intero settore italiano, per cominciare a rendere più liquidi i prodotti finanziari offerti dalle società a responsabilità limitata. La rubricazione è un servizio innovativo che consentirà agli investitori in società non quotate di poter trasferire quote senza dover passare da notai o commercialisti. Directa SIM gestirà le quote per conto terzi, facilitando lo scambio tra i soggetti interessati.

In 2 anni abbiamo avuto un consolidamento notevole, oggi CrowdFundMe è la piattaforma di riferimento per questo mercato e per le società che vogliono raccogliere capitali, anche importanti come dimostra il caso di successo di Glass to Power. Il mercato, seppur ancora piccolo, è in rapida crescita e gli investitori retail stanno sempre più ponendo la loro attenzione su questi nuovi prodotti finanaziari.

Attualmente CrowdfundMe accoglie quattro campagne di crowdfunding in fase di raccolta, due delle quali hanno già raggiunto l’overfunding (superamento dell’obiettivo economico): Predixit, intelligenza artificiale per e-commerce, SuperMicron,  innovativo monitoraggio di strutture e infrastrutture, Yougardener, il più grande vivaio digitale al mondo, dove consultare e acquistare migliaia di varietà e Stirapp, Il primo servizio di Stiro e Lavo&Stiro con consegna a domicilio basato sulla sharing economy.

Daniele Forza

Classe '82. Dopo aver conseguito una laurea triennale in economia di Internet ed una magistrale in finanza decide di perfezionare i suoi studi con un master in credit risk management. Appassionato di tecnologia e di finanza, fonda ItalianCrowdfunding.it per raccontare l'evoluzione del crowdfunding in Italia e nel mondo specializzandosi poi nell'area P2P lending.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.